1919-1928

1919-1928 Con l'acquisizione in Germania della Isaria Zählerwerke AG viene acquisita anche l'unità produttiva milanese della SA Officine Isaria Contatori Elettrici. Viene acquistato un terreno di oltre 4000mq in viale Lombardia 108 a Milano, vi si costruiscono le Officine Siemens e vi si fabbricano apparecchi telefonici da tavolo e da parete. In conseguenza della costituzione in Germania, anche in Italia nasce a Roma la Società Italiana Apparecchi Medicali ed Affini (SIAMA), che successivamente si fonderà con la società Luigi Gorla & C ed assumerà la denominazione di Gorla - Siama con un'unità produttiva a San Siro, che successivamente si sposterà in Via Amedeo 38. Viene fondata la SA Officine Lombarde Apparecchi di Precisione (OLAP). Produce impianti telefonici, centraline, apparecchi, impianti di posta pneumatica, apparecchi radio e riproduttori musicali. La Snia Viscosa fornisce ordini per trasformatori, dinamo, motori, impianti e cavi per un valore complessivo di 5.600.000 Lire. Scoperte ed eventi del decennio 

 


Nel 1925 la Siemens iniziò la produzione di alcuni modelli di radio ricevitori (nell'immagine una locandina pubblicitaria). Nel 1935 la Siemens produsse il radioricevitore "Schatulle", un ricevitore a supereterodina a 4 tubi e 5 circuiti per lunghezza d'onda lunga e media. Esso disponeva già di compensazione della dissipazione automatica e di un altoparlante elettrodinamico.

 

Nel 1926 esce, in volume, il romanzo "Uno, nessuno e centomila" di Luigi Pirandello. Negli anni'20 la sua opera teatrale raggiunge il successo internazionale grazie a una lunga tournée, che porta la compagnia da lui diretta in giro per il mondo.Nel 1934 riceverà, a riconoscimento del valore delle sue opere, il premio Nobel per la letteratura. Nella foto, un'immagine del celebre scrittore del 1927.